Amalfi sulla Costiera amalfitana

 

Amalfi (5.345 abitanti), nella valle del fiume Canneto (o Chiarito come anticamente veniva denominato) tra il Monte Aureo (ad Est) ed il Monte Tabor (ad Ovest) è uno dei maggiori centri turistici della Costiera Amalfitana. 

 

Caratterizzata da una bellezza incantatrice unica al mondo (tra tanti artisti e poeti, leggenda vuole che nel 1870 ispirò Erik Ibsen per la sua celebre opera "Casa di Bambole") e da un meraviglioso clima mediterraneo, la cittadina con le sua case colorate ad acquarello, è tutta da scoprire e da vivere: non vi sono solo splendide spiagge, ma mille anfratti e vicoli, scogliere e paesaggi mozzafiato.


Amalfi, fondata dai romani, nel 839 divenne una Repubblica Marinara e conobbe un’epoca di incredibile sviluppo. La decadenza iniziò nel 1131 quando fu conquistata dai Normanni. Nel 1135 e 1137 venne saccheggiata dai pisani, mentre due secoli più tardi, nel 1343, una tempesta violentissima causò un maremoto che distrusse gran parte della città.

 

Come altre cittadine della costiera, Amalfi, è stata famosa per la produzione della carta, la cosiddetta "bambagina", praticata fin dal XIII secolo. Nella Valle dei Mulini vi erano infatti diverse cartiere, rimaste attive fino a pochi decenni fa. Oggi, la produzione della bambagina è ridotta ai minimi termini, ma la sua qualità è ancora altissima.

 

  •  
  •  

Booking.com

Vacanze LowCost

 

guide di Viaggio

Le tue Guide di Viaggio

 

 

Scopri cosa fare ad Amalfi e dintorni

AMALFIRepubblica Marinara

CUCINACosa assaggiare

HOTELDove dormire

POSITANO La Perla