Cucina della Costiera amalfitana

 

I piatti della tradizione gastronomica campana non hanno bisogno di molte presentazioni: mozzarella, pizza, spaghetti, ragù, babà, sfogliatella e pastiera sono conosciuti ed amati dovunque.


Sulla Costiera Amalfitana si mangia più che bene, perché la cucina si basa su ingredienti freschi e genuini (pomodori  verdure ed ortaggi di stagione, formaggi e latticini, pesce e frutti di mare)e sul rispetto della tradizione (alcune ricette risalgono al periodo greco-romano).


I piatti più tipici sono, a grandi linee, gli stessi della cucina campana: la pizza,  dalla pasta morbida e sottile,  ma dai bordi alti, così come la pasta (di semola di grano duro con condimenti semplici o con sughi a base di pesce) la fanno da padrone.


Tra i piatti squisitamente costieri, si possono citare: gli ‘ndunderi, una sorta di grandi gnocchi con ricotta, semola e spezie, tipici di Minori e riconosciuti dall’Unesco come una delle prime paste codificate. Da Cetara, arrivano invece gli spaghetti con la colatura d'alici (ossia, il risultato della fermentazione delle alici messe a marinare).


La costiera, in particolari la zona di Tramonti, vanta anche un’eccellente produzione casearia: fiordilatte, ricotte, provole e caciocavallo, in primis.


Dulcis in fundo, il limoncello. Il famoso liquore preparato con Sfusato Amalfitano, la varietà unica dei limoni della cittadina di Amalfi, a marchio IGP. Da Tramonti, arriva invece il Concerto, liquore alle erbe e spezie prodotto in un antico monastero.

 

  •  
  •  

Booking.com

Vacanze LowCost

 

guide di Viaggio

Le tue Guide di Viaggio

 

 

Scopri cosa fare ad Amalfi e dintorni

AMALFIRepubblica Marinara

CUCINACosa assaggiare

HOTELDove dormire

POSITANO La Perla